Il progetto Comenius in Bulgaria

Bulgaria_2013 293
Venti studenti delle classi II dell’IIS “Motti” accompagnati da quattro insegnanti, Valeria Corradi, Paola Ferranti, Antonella Vonella, Fabrizio Salsi hanno aderito all’iniziativa “Ecogestes” con una pari classe del Lycée Géstional et Professionel di Silistra, una cittadina bulgara di 30.000 abitanti situata a 3 km. dal confine con la Romania. Ecogestes è un progetto Comenius per sensibilizzare le nuove generazioni sui molteplici problemi inerenti l’ecologia. Dal rispetto della natura allo smaltimento dei rifiuti, a un’educazione vincente sui vari aspetti di questa tematica. Gli alunni hanno soggiornato 10 giorni in questa città bulgara fondata dai Romani nel I secolo d.C quando questo paese si chiamava Tracia. Alle varie iniziative gli alunni si sono dedicati con entusiasmo: la raccolta dei rifiuti lungo il lago Malak Preslavez, al progetto per la creazione di una rivista ecologica, all’incontro con il Sindaco della città di Silistra durante il quale l’alunna Chiara Mariani (IIB) ha brevemente presentato in lingua francese, lingua veicolare di questo scambio, le caratteristiche dell’Istituto Motti. Numerose anche le attività ludiche che hanno gemellato gli alunni: una partita di pallavolo vinta dai Bulgari, una serata di canzoni e balli tradizionali che ha coinvolto il pubblico bulgaro in una trascinante tarantella calabrese animata da Veronica Blanco (IIF) e Annalisa Grande (IIB). Infine sono state visitate Varna, nota località balneare sul Mar Nero, la vecchia capitale Veliko Tarnovo, patrimonio dell’umanità dell’Unesco.
Gli alunni che hanno partecipato al Progetto sono stati: per la IIA Christin Mancuso, Laura Paciotti, Sharon Tanzillo; per la IIB Giada Bigliardi, Valentina Cigarini, Noemi Ferro, Annalisa Grande, Giovanni Lastra, Chiara Marani; per la IIC Matteo Bagnoli, Cecilia Barchi, Alice Borsarini, Letizia Signori; per la IID Lorenzo cervi; per la IIF Veronica Blanco, Alex Fontana, Francesco Ruggirei; per la IIG Matteo Iotti; per la IIH Fabiana Ferrari, Alice Passatelli.
Nel marzo 2014 la delegazione bulgara, con 20 alunni e 4 insegnanti, sarà nell’IIS “Motti” per continuare l’iniziativa “Ecogestes”.
Prof. Fabrizio Salsi

Annunci
di mottire

IL PROGETTO COMENIUS

971819_633644006649328_46883637_n
Presso l’Istituto per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera “Angelo Motti” di Reggio Emilia si sono svolte la scorsa settimana le attività relative a un progetto europeo di tipo “Comenius”, denominato “C.H.A.N.G.E.: Common Habits among the New Generation of Europeans”.
Il progetto coinvolge studenti e docenti di quattro paesi europei (Italia, Spagna, Polonia, Estonia) e ha lo scopo di analizzare i cambiamenti intervenuti nelle ultime tre generazioni in merito a temi quali: gusti musicali; tipologie di film più apprezzate; giochi maggiormente diffusi; piatti preferiti e abitudini alimentari; abitazioni ed edifici pubblici, come scuole o ristoranti; abbigliamento; relazioni positive tra etnie diverse. Per quel che riguarda in particolare l’arte culinaria va sottolineato che gli studenti stranieri – insieme con i loro amici reggiani – si sono cimentati nella preparazione di una “cena internazionale”, una multicolore parata di ricette tipiche dei paesi di provenienza degli studenti esteri: nulla di più naturale, se si considera la vocazione specifica della scuola ospite, l’Istituto per l’Enogastronomia e l’Ospitalità Alberghiera “A. Motti”.
Naturalmente il programma ha previsto non solo attività da svolgersi all’interno della scuola, ma anche iniziative volte alla conoscenza della città di Reggio e del territorio della provincia, con una visita ai principali monumenti cittadini, alla produzione del parmigiano reggiano e dell’aceto balsamico, ai Castelli Matildici, al Museo della Civiltà Contadina di San Bartolomeo della Gatta e all’Eremo della Pietra di Bismantova. Per la giornata di venerdì 25 maggio è invece stata organizzata un’escursione a Venezia, con tanto di acqua alta in Piazza San Marco.
In conclusione: un folto programma di impegni, una bella opportunità per conoscersi e per dare una mano a costruire una solida identità europea, in questi tempi burrascosi, un’esperienza che ha arricchito tutti gli studenti partecipanti i quali non solo hanno potuto approfondire la loro conoscenza della lingua inglese, ma hanno allargato i loro orizzonti, costruendo nuove profonde amicizie.
PROF.SSA SILVIA BALLARINI

di mottire

Gare di altletica 2012/2013

Gare atletica alunni 2013 037
Si sono svolte nei giorni scorsi le gare di atletica alle quali hanno partecipato alcuni nostri alunni accompagnati dai docenti M.Bortolani e C. Attolini

di mottire

Progetto “Eccellenze”

59758_livigno_livigno

Il progetto “Eccellenze” nasce nell’anno scolastico 2008/09 per permettere agli allievi meritevoli delle opportunità di stage altamente formative in strutture di alto livello. Si parte con Alma, la scuola internazionale di cucina di Gualtiero Marchesi, dove in piccolo gruppo di 3 o 4 gli alunni trascorrono un mese di intensive lezioni, prendendo parte ai diversi corsi. Con la cittadina di Livigno il progetto si snoda su diversi alberghi stellati dove si premia la tenacia e la voglia di mettersi in gioco; gli stage durano quattro settimane e spesso proseguono con le assunzioni.
Il progetto è curato dalla prof.ssa Cristina Montanino.

di mottire

“INTERNATIONAL CHOCOLATE FESTIVAL” PRAIA DE VITORIA- ISOLA DI TERCEIRA- AZZORRE- PORTOGALLO

Immagine
“INTERNATIONAL CHOCOLATE FESTIVAL”
PRAIA DE VITORIA- ISOLA DI TERCEIRA- AZZORRE- PORTOGALLO (7/12/2012 – 9/12/2012)- AEHT

 

Nell’ambito delle iniziative dell’Associazione delle Scuole Turistiche Europee (AEHT) di cui la nostra scuola è membro da poco più di un anno, il nostro Istituto ha scelto di partecipare al Festival Internazionale del Cioccolato presso la Escola Profissional Praia da Vitoria-Isola di Terceira- Azzorre- Portogallo.

L’Istituto professionale di Praia da Vitoria è privato ma gestito da una Fondazione e offre curricoli che vanno dalla cucina all’informatica, dalla meccanica alla pasticceria. Le 12 delegazioni partecipanti, provenienti da Lituania, Polonia, Svezia, Francia, Italia e Portogallo, costituite da due studenti e due o più insegnanti o dirigenti scolastici, sono state accolte con calore e professionalità. Il festival si è svolto in un moderno Centro per giovani provvisto di bar, di espositore per i lavori di alta cioccolateria creati dagli alunni negli anni passati, di un bancone per la vendita di cioccolato di ogni genere, gestito dagli studenti coadiuvati da un insegnante e di quattro postazioni per la gara, collegate con una vasta cucina attrezzata. Le delegazioni erano alloggiate in albergo, mentre i pasti erano preparati e serviti dai ragazzi presso la mensa della scuola. La competizione si è svolta in 3 giorni, con prove della durata di 5 ore per quattro gruppi da due ragazzi ciascuno. La prova consisteva nella realizzazione di una pièce di cioccolato, un dessert e 4 tipi fra praline e tartufi, tutti da preparare sia per l’esposizione che per l’assaggio della giuria.  L’istituto “Motti” ha gareggiato l’ultimo giorno e le alunne, provenienti dalla classe quinta, si sono cimentate facendo del loro meglio e hanno completato dignitosamente la prova.Lo staff della scuola ospitante ha messo a disposizione due interpreti (francese e inglese) e si sono preoccupati di far conoscere non solo le bellezze “culinarie” dell’isola, ma anche la storia e quelle geografiche: le coste e i porti, la campagna con i campi recintati da muretti a secco e brulicanti di bestiame in libertà, i numerosi crateri di vulcani spenti e …. le corride. Le iniziative dell’AEHT mirano non solo ad elevare la professionalità degli studenti, ma anche a mettere in contatto le varie scuole turistiche, facilitando scambi di idee ed esperienze:  Valentina e Rosa lo hanno capito bene!

Prof. sa DanielaTagliazucchi

 

 

                                                                                                                    

di mottire

“Tanto per sport” 1° Torneo di Pallavolo Docenti in campo con gli alunni

IMG_2784

Si è disputato il torneo dell’ Istituto A. Motti
“Docenti in campo con gli alunni”
A vincere, si fa dire, sono stati gli insegnanti che hanno battuto gli alunni per 3 set a 1 ma dai commenti emersi a fine partita, a vincere sono stati gli stessi partecipanti, che si sono ritrovati insieme a condividere questa meravigliosa esperienza all’insegna del “Fair Play” e nel rispetto delle regole.
Prof. Mauro Fragale

di mottire